Spaghetti con asparagi selvatici

Un semplice primo piatto reso importante, anzi aristocratico, dall’asparago selvatico. Gli asparagi selvatici sono chiamati in Austria ”Bacchette magiche della primavera” perché annunciano l’inizio della bella stagione. Il loro colore verde, l’eleganza della loro forma, la croccantezza ed il sapore deciso, che tende leggermente all’amaro, rendono questo ortaggio veramente unico nel suo genere. Se vi capita di procurarvi gli asparagi selvatici , o se andate a raccoglierli, provateli preparati così semplicemente, gusterete un piatto superlativo.



Ingredienti per 4 persone

  • Spaghetti 350 gr.
  • Olio evo 6o gr.
  • Asparagi selvatici 200gr.
  • Aglio 1 spicchio
  • Peperoncino q.b.
  • Sale q.b.

 

Pulisci gli asparagi eliminando la parte finale legnosa. Lavali bene, per eliminare il terriccio.


Versali in una pentola, con acqua bollente salata, e falli cuocere per 2 minuti.


Falli colare bene. Tagliali a pezzetti.


Fai rosolare in una padella l’olio e l’aglio.


Versa gli asparagi,leva l’aglio. Aggiungi 50 ml di acqua.


Fai cuocere per 10 minuti. Aggiungi il sale.


Lessa gli spaghetti, molto al dente, e versali nella padella. Mescola bene e, se si asciuga troppo, aggiungi un poco di acqua di cottura della pasta.


Il piatto è pronto,unico, dal sapore che evoca la magia sconfinata delle valli  dove si raccolgono questi asparagi selvatici, camaleontici per la loro capacità di mimetizzarsi tra i rovi e le piante selvatiche.


Anche i Romani conoscevano gli asparagi e ne apprezzavano la bontà. Aggiungi una spolverata di parmigiano o del peperoncino se lo gradisci. Io prepferisco senza, per apprezzarne in pieno il sapore unico. Godetevi questo piatto!


“È felice chi, giorno per giorno, può dire ho vissuto.” (Orazio, poeta romano)