Casatiello ”di casa mia”

Il casatiello, rustico classico della cucina campana, si prepara a Pasqua ma non solo, perché è talmente buono che può arricchire la tua tavola per ogni giorno di festa. Fatto con una semplice pasta di pane, arricchito da salumi e formaggio,  a Pasqua si decora con uova crude con il guscio, che infornate, diventano sode. Soffice e profumato si conserva per più giorni ed è sempre buono. Da provare!

 

Ingredienti

  • Farina 0 500 gr.
  • Farina 00 100 gr.
  • Strutto 100 gr.
  • Sale  2 cucchiaini
  • Lievito di birra liofilizzato  1 bustina
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Acqua 300 gr.
  • Salame tipo Napoli 150 gr.
  • Provolone 100gr.
  • Pecorino 50 gr.
  • Parmigiano grattugiato 30 gr.

Metti in una ciotola la farina, lo strutto, il sale, il lievito liofilizzato ed il cucchiaino di zucchero. Aggiungi gradualmente l’acqua tiepida.



Lavora o a mano o con la planetaria.



Impasta bene per circa 10 minuti. Otterrai un panetto morbido che metterai a lievitare in un posto non ventilato coperto da un canovaccio per circa 1 ora.



Dopo la lievitazione il panetto ha raddoppiato il suo volume.



Taglia a dadini il salame e il  formaggio.



Stendi  il panetto sul piano di lavoro accompagnandoti con un poco di farina.



Stesa la pasta con il matterello,  distribuisci sopra i salumi e i formaggi. In ultimo spolverizza con parmigiano grattugiato. Metti da parte un pezzetto di pasta che ti servirà per decorare le uova.



Arrotola la pasta, da la forma di una ciambella e mettila in una teglia (a stampo a ciambella) di 24 cm di diametro che hai precedentemente imburrata.



Fai delle striscioline di pasta, rivesti le uova.



Appoggia le uova sulla ciabella.



Metti a lievitare in un posto non ventilato coperto da un canovaccio fino a che non avrà raddoppiato il suo volume.



Inforna a 180* nella parte bassa del forno non ventilato per 45-50 minuti.



Fai raffreddare e togli dallo stampo. Il casatiello è pronto per la tua tavola in festa!


”Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.” (Paulo Coelho, da “L’alchimista”-1988-)