Carciofi alla ”Sisina”

È questa una ricetta antica di mia madre Sisina. Il carciofo viene valorizzato da un ripieno saporito. La ricetta sembra complicata nella sua realizzazione ma in realtà è molto semplice. È da provare!


Ingredienti per 5 persone

  • Carciofi 5 grandi
  • Pane raffermo 120gr
  • Uova 2 per l’impasto + 2 per la stracciatella
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Salame 20 gr.
  • Caciocavallo o mozzarella 60gr.
  • Parmigiano 30 gr.
  • Olio 60gr.

Lava e pulisci i carciofi eliminando le foglie più dure e taglia i gambi (che non vanno buttati, ma sbucciati).


Taglia le punte dei carciofi. Svuotali eliminando la peluria centrale conservando qualche fogliolina interna  più tenera. Mettili a bagno con acqua e limone (o anche con un cucchiaino di farina se non hai a disposizione il limone).


Metti a bagno il pane raffermo, strizzalo e mettilo in una ciotola con due uova, il pepe, il sale e un cucchiaio di parmigiano.


Aggiungi all’impasto le foglioline tenere tritate (che hai messo da parte quando hai pulito l’interno dei carciofi).


Impasta  bene ed inizia ad imbottire i cuori di carciofo, mettendo il salame alla base, la mozzarella e l’impasto cercando di compattarlo a cupola.


Metti i carciofi in una pentola affiancandoli tra di loro, aggiungi i gambetti, 150 ml di acqua e 60 ml di olio. Copri e fai cuocere a fuoco molto basso per 30  minuti o fino a che punzecchiando con una forchetta vedrai che affonderà nel gambo.


Metti in una ciotola le uova con un pizzico di sale, il pepe ed il restante parmigiano. Mescola bene.


Versa il tutto sui carciofi e fai cuocere per due minuti, a fuoco molto basso, coperto. Gira delicatamente, per evitare che si attacca sul fondo della pentola.


Otterrai una stracciatella gustosissima che avvolge morbidamente i carciofi. È un piatto delicato, ricco, saporito, speciale.

Dedicato a mia  Madre.


”Come un aquilone senza corda e una farfalla senza ali mia madre mi ha insegnato a volare con i sogni.” (William HMc. Murry III)